20080612

stirner, max

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Animali e uomini guardano all'utilità della specie e fondano la loro moralità sulla proprietà fisica della natura.

Pëtr Kropotkin

(Mika)

gaz ha detto...

Mmmm...

fausto ha detto...

mmmm...

em ha detto...

io devo poter fare o non fare ciò che desidero...

che c'è di non condivisibile nella ricerca di un assetto sociale che preveda la felicità individuale?

fausto ha detto...

il mio mmmm era per mika ma, la felicità individuale è un concetto soggettivo non sempre condivisibile.

gaz ha detto...

Si, anche io mi rivolgevo a Mika, nella sua citazione mi infastidiva quell' "utilità della specie". Per quanto riguardo poi la "felicità individuale" non sò se è solo poter fare o non fare ciò che si desidera?
Mah... forse il sociologo-filosofo mi può illuminare? :)

em ha detto...

il sociologo-filosofo è un po' defunto...
stirner è sempre stato frainteso: il concetto di individualismo da lui proposto partiva comunque dall'ammissione di un fatto innegabile, la natura sociale dell'essere umano. ma lui aggiungeva che se un dato modello sociale mi impedisce di realizzare i miei desideri di essere umano, a mia volta io sarò impossiblitato a concorrere all'altrui felicità...

fausto ha detto...

e quindi in quel caso sarei un disadattato? mi ci vedo benissimo...

em ha detto...

hehehe... siamo (almeno) in due

Anonimo ha detto...

Em... l'esercizio quotidiano del mio pessimismo oggi ha ripreso vigore! Temevo di averlo perduto. Per la cronaca... è una forma di egoismo anche questa. Mika

Posta un commento

Se possibile, non commentare come "Anonimo": nel sottostante menù a tendina è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi non ha un blog/sito può lasciare vuoto il campo "URL".

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

 
minima template | © bowman | indormia custom