20080321

erbolario veneto

carletti = silene
bruscandoli
= germogli di luppolo
dente di leone = tarassaco
rosole = papavero

4 commenti:

gaz ha detto...

Che buoni, carletti, radici, rosoette, mmm... e poi con i bruscandoli un buon risottino.
Ma la cosa più bella è andare per la campagna, per campi e fossi a raccoglierli...
Ciao e buonissima Pasqua!

suburbia ha detto...

Dente di leone si dice anche qua.
andare per campagna a raccoglierle mi viengono in mente le pote ma ahime non so come si chiamino in italiano...aiutatemi... altrimenti mi rivolgo al dialetticon :-)
ciao

< em > ha detto...

@suby stiamo lavorando per voi: ricerca complessa ma non impossibile...

suburbia ha detto...

Comunque in genere qua si usa cosi (tradizione un po' contadina): le pote si lavano e per condirle si mettono a soffriggere dei cubetti di pancetta e/o lardo.
Quando sono rosolati bene (tipo fare la carbonara) si condiscono le pote e al massimo si aggiunge un po' di aceto. Io ho visto usare sia il forte che il balsamico.
Bhe intanto buona giornata, ciao

Posta un commento

Se possibile, non commentare come "Anonimo": nel sottostante menù a tendina è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi non ha un blog/sito può lasciare vuoto il campo "URL".

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

 
minima template | © bowman | indormia custom